-Test di Medicina 2007- Come fare il ricorso collettivo!

ATTENZIONE IL TERMINE PER ADERIRE IL AL RICORSO E’ SCADUTO IL 22 SETTEMBRE!

L'Unione degli Universitari ha sempre lottato per ribadire il diritto costituzionale del libero accesso alla formazione.
Questo diritto purtroppo viene negato in diverse forme. Ad oggi molti corsi universitari prevedono un numero limitato di posti (il cosiddetto “numero chiuso”).
La materia è attualmente disciplinata dalla legge n. 264/99, che da un lato elenca i corsi per i quali l'accesso viene programmato a livello nazionale(i corsi di laurea in medicina e chirurgia, in medicina veterinaria, in odontoiatria e protesi dentaria, in architettura, in scienza della formazione primaria) e, dall'altro, fissa dei parametri per la costituzione, da parte delle Università , di ulteriori corsi ad accesso limitato. Purtroppo, però, la genericità  del testo legislativo presta il fianco ad interpretazioni estensive da parte dei singoli atenei.
Negli ultimi cinque anni i corsi che prevedono un test selettivo prima dell’iscrizione sono cresciuti del 320%, passando dai 242 del 2001 ai 1060 del 2006. Su un totale di 3100 corsi di laurea in tutte le università  italiane, quelli a numero programmato hanno toccato quota 1060. Di questi ben 578 riguardano corsi di laurea di primo livello.
I test di ammissione stanno diventando la consuetudine per accedere alla formazione universitaria, compromettendo il futuro di molti giovani che, loro malgrado, restano fuori dalle graduatorie.
L'Unione degli Universitari lancia una campagna di mobilitazione contro il numero chiuso ed invita tutte le studentesse e gli studenti, le liste, le associazioni e le organizzazioni presenti negli atenei italiani ad aderirvi ed a sostenere un ricorso collettivo nazionale per garantire il diritto e la libertà  per tutte e per tutti di raggiungere i pi๠alti gradi della formazione.