SCIENZE – Approvazione dei nuovi piani didattici”¦ dite la vostra!

Consiglio Didattico di Scienze Naturali

Come già  molti sapranno è in corso l'attuazione della riforma dei nuovi ordinamenti didattici: si tratta di scrivere i nuovi piani didattici per le triennali e le specialistiche che partiranno prevedibilmente nell'anno accademico 2009- 2010.
Come rappresentanti degli studenti partecipiamo alla commissione che si occupa della loro stesura; qualche tempo fa quindi ci eravamo trovati con molti studenti per fare il punto della situazione e sapere un po' cosa ne pensate”¦ A breve proporremo un'iniziativa analoga che speriamo sia partecipata come la precedente (e magari organizzata un po' meglio”¦magari con il proiettore che funziona 😛 ).

Per ora ecco un breve aggiornamento sullo stato dei lavori: i nuovi ordinamenti di Scienze Naturali prevedranno una sola laurea triennale con tre percorsi (scienze naturali, gestione dell'ambiente, verde urbano e territoriale) ed una sola specialistica con due percorsi (gestione e comunicazione), c'è in cantiere anche una nuova specialistica che dovrebbe essere interfacoltà  con giurisprudenza, ingegneria ed economia ma i lavori su questo sono solo agli inizi.

Il giorno 11 marzo si è riunito il Consiglio Didattico per l'approvazione della lista degli esami dei vari percorsi della laurea triennale con i relativi crediti. La commissione didattica lavora da circa un anno per arrivare a questa lista, il lavoro non è stato facile perchà© i vincoli ministeriali sul numero massimo di esami e minimo di crediti sono davvero rigidi. Secondo il nostro parere è stato fatto un buon lavoro e si è giunti ad una proposta equilibrata che tenga conto di alcune richieste dei professori e ”¦ udite udite ”¦ anche del parere di noi studenti!

In Consiglio Didattico però si è scatenato il finimondo: urla strepiti e rivendicazioni varie in uno spettacolo davvero edificante”¦ L'unico risultato è stato la non approvazione della proposta della commissione che è stata rimandata ad Aprile durante il prossimo CD. I nodi pi๠grossi per le triennali riguardano il corso di anatomia umana e di biochimica.

Quello che noi studenti abbiamo sostenuto con forza (appoggiati per fortuna da molti docenti) è stata la necessità  di guardare ai programmi in modo globale senza fissarsi sui singoli corsi. Il numero massimo di esami è fisso così come il numero minimo di crediti (6) e il numero dei moduli (da ridurre il pi๠possibile). Se alcuni corsi devono sparire i loro contenuti possono essere recuperati in altri corsi che hanno visto un aumento nel numero di crediti. Il problema evidentemente per alcuni professori è un altro e sembra essere una questione molto personale e di rivendicazioni della propria materia come la pi๠importante al mondo”¦ Di fronte ad atteggiamenti come questi la ragionevolezza non serve a nulla e lo hanno dimostrato le scene viste in CD.

In attesa di nuovi sviluppi fateci sapere cosa ne pensate!

Contattateci!