Chi denuncia non è solo. Accendiamo i riflettori sulle minacce in stile mafioso per far luce sui fatti gravissimi oggetto delle inchieste sulle società partecipate: ASM e ASM LAVORI.Locandina Conferenza ASM Pavia Radio Aut Giovannetti Mafia

Lunedì sera a Radio Aut parleremo delle inchieste che stanno coinvolgendo la nostra città e delle recenti intimidazioni in stile mafioso. Per esprimere la nostra vicinanza e la nostra solidarietà alla famiglia del giornalista e amico Giovanni Giovannetti, che nei giorni scorsi ha ricevuto l’ennesimo “avvertimento” di stampo mafioso (subito da suo figlio in un bar di Pavia) e per richiamare l’attenzione di tutti su un fatto molto grave per la nostra città, vi invitiamo tutti Lunedì 23 Marzo alle 21.00 presso il Circolo ARCI Radio Aut, via Porta Salara 18.

Interverranno:
· Giovanni Giovannetti, attivista e blogger antimafia
· Marco Bonacossa, Jaromil
·
Maria Fiore, La Provincia Pavese

Lunedì 23 Marzo, ore 21.00, Circolo ARCI Radio Aut

 
Giovannetti è protagonista di una costante azione di approfondimento e di denuncia degli scandali pavesi ed è anche a partire dai suoi esposti che sono scaturite numerose inchieste penali su fatti gravissimi che hanno riguardato l’Amministrazione Comunale e le società da essa controllate, tra le quali spicca in particolare lo scandalo Punta Est e più di recente l’inchiesta “E io pago” sulla presunta illecita percezione di rimborsi spese spaventosi, nell’ambito della quale la Procura ha chiesto l’arresto con accusa di corruzione e peculato dell’ex presidente di ASM Lavori e consigliere di ASM Luca Filippi, figlio di Ettore Filippi, ex vicesindaco di centrosinistra (quando il figlio era consigliere comunale della Margherita) e tra i fondatori del PD pavese e consigliere di amministrazione del Policlinico San Matteo nominato dalla precedente giunta di centro sinistra e confermato da quella di centrodestra guidata da Cattaneo; anche Ettore Filippi è coinvolto in altre indagini per corruzione legate ad ipotesi di reati urbanistici.
La lunga serie di articoli apparsi sul blog di Giovannetti negli ultimi anni riguardo a presunti illeciti che coinvolgevano anche queste due personalità e i vari importanti processi da qui scaturiti, tutte le informazioni più volte rilasciate alle autorità pubbliche da Giovannetti riguardo presunti illeciti hanno procurato più di una intimidazione, dall’auto o la casa bruciata a croci nere sulla porta dello studio del suo legale, avv. Maurici. Minacce in tipico stile mafioso, pertanto, non solo rivolte a Giovannetti ma a chiunque denunciava questi fenomeni.
Qualche settimana fa’, dopo all’arresto del succitato Luca Filippi e alla pubblicazione di nuovi articoli sul blog di Giovannetti, un famigliare del giornalista ha ricevuto ancora una nuova intimidazione orale di avvertimento per il bene “della sua famiglia”. Naturalmente si tratta di una mera coincidenza che tuttavia non attenua la gravità dell’intimidazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.