7 e 8 Maggio, Antimafia e antifascismo nell’idea di Peppino Impastato IMG_2273

Venerdì 6 e Sabato 7 Maggio si terranno due iniziative nell’ambito di antifascismo e antimafia, per ricordare la figura di Peppino Impastato: “Antifascismo e antimafia nell’idea di Peppino Impastato”. Le iniziative sono state organizzate dalla Rete Antifascista, dove collaboriamo anche noi studenti e rappresentanti del Coordinamento per il Diritto allo Studio – UDU Pavia, con il Circolo Arci Radio Aut, Arci Pavia, ANPI Pavia. La prima è una biciclettata con reading per far conoscere più a fondo Peppino Impastato, mentre la seconda è un presidio in via della Rocchetta per protestare di nuovo contro l’apertura di CasaPound.

“A 38 anni dalla sua morte” inizia Luigi Profeta, segretario del Coordinamento per il Diritto allo Studio – UDU Pavia “vogliamo ricordare con questa biciclettata le innumerevoli lotte e il costante impegno di Peppino Impastato, non solo contro la mafia, ma anche contro ogni forma di fascismo e violenza.”
“Per il percorso della biciclettata, a partire dalle 17 in Stazione FS di Pavia, si è pensato di toccare quelle tappe importanti sia per la cultura, come l’Università di Pavia, sia luoghi importanti per l’antimafia, come il Piazzale intitolato a Peppino o il Circolo Arci RadioAut, ultima tappa di questa biciclettata. In ogni tappa si faranno reading, scelti accuratamente dall’Osservatorio Antimafie e dal Circolo Arci RadioAut, per invitare ad una giornata di riflessione sul pensiero politico di questo grande comunista, antifascista, anticapitalista e antimafioso. Unica eccezione ai reading antimafia sarà la tappa in Comune dove si leggeranno e si ribadiranno le ragioni che hanno spinto alla richiesta di chiusura della sede di CasaPound.”

“La biciclettata del 6 Maggio è fortemente legata anche al presidio in via della Rocchetta del 7 Maggio” continua Profeta “Sabato, infatti, questo movimento spudoratamente fascista ha organizzato un’iniziativa per festeggiare un anno di apertura della loro sede, il “Pendolo”. Vogliamo continuare a ribadire la nostra contrarietà all’apertura della sede di CasaPoud in via della Rocchetta, avvenuta il 9 Maggio dell’anno scorso, e a sostenere il legame tra cultura e antifascismo. Vogliamo che la sede venga chiusa, che il Comune attui e rispetti l’ordine del giorno sul diniego di spazi pubblici ad associazioni e movimenti xenofobi, razzisti e fascisti, approvato in consiglio comunale, e che la cittadinanza prenda coscienza del fatto che nella sua città esiste un’associazione fascista, artefice di numerose aggressioni e violenze.”

“Invitiamo quindi tutti i cittadini e studenti” conclude Profeta “alla bicicletta di venerdì 6 maggio alle ore 17, a partire dalla Stazione Ferroviaria, e al presidio antifascista in via della Rocchetta del 7 maggio, alle ore 19, per ribadire il nostro no a fascismo e mafia, che non sono altro che sinonimi di sopraffazione e violenza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.